You are currently viewing Ci siamo riusciti, insieme: abbiamo comprato l’ecografo!

Ci siamo riusciti, insieme: abbiamo comprato l’ecografo!

  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Lo avevamo promesso e ci siamo riusciti! Con i ricavi del libro Tu sei più Forte scritto da Francesco Puglisi, Mondo Parrucche è riuscita ad acquistare un ecografo portatile da destinare alla prevenzione ai tumori.

Quella di Francesco – parrucchiere che ha ereditato una tradizione che in famiglia va avanti da tre generazioni – non è solo un’autobiografia che racconta il suo percorso personale: è soprattutto la storia di cosa sia e cosa rappresenti Mondo Parrucche. Un’idea nata dopo il tumore che ha colpito la moglie Giusy e che si è trasformata in un sogno ed in una missione.

“La mia vita è cambiata con una parola: quando ti dicono che hai un tumore o che un tuo caro è malato, tutto ciò che hai pensato o progettato per il tuo futuro diventa zero. L’idea di occuparmi di parrucche è nata da là e con questo libro voglio raccontarvela”.

Con il suo volume, oltre a spiegare quale sia il percorso di consulenza ideato per le pazienti oncologiche, Francesco ha voluto porsi un obiettivo concreto: destinare tutti i ricavati alla lotta contro il cancro. Ed ha voluto farlo con una splendida realtà di Catania, l’associazione R.I.M.A. Onlus di Rita Nicotra, che da anni si occupa di prevenzione e diagnosi per i pazienti oncologici.

Un traguardo importante, ottenuto raccogliendo i contributi liberi all’acquisto del libro (sia in edizione cartacea che in versione digitale) e destinandoli interamente all’acquisto di un modello di ecografo di ultima generazione, che è stato donato all’associazione giorno 20 luglio 2019, con una piccola cerimonia presso la Sala delle Arti del Parco Comunale di Gravina di Catania.

Nel corso dell’evento sono stati ringraziati tutti coloro che hanno voluto dare il proprio sostegno all’iniziativa: è proprio grazie all’impegno di ciascuno che questo traguardo è stato raggiunto!

Qui di seguito il video completo della cerimonia.

Lascia un commento